Azioni migliori 2019, ecco quali comprare

azioni in borsa
Monitoraggio azioni in borsa

Quali saranno le migliori azioni del 2019? Quali azioni comprare nel 2019? Anche se siamo appena entrati nel nono mese del 2018 e abbiamo da poco lasciato alle spalle le vacanze estive (anche se non pochi amano partire proprio a settembre), molti trader già stanno pensando su quali azioni investire nel 2019. Quali sono dunque le migliori azioni 2019.

Certo, fare previsioni è sempre azzardato, soprattutto in un mondo finanziario altamente precario e destabilizzato come quello in cui viviamo. Nel quale, complice la globalizzazione e l’informatizzazione dei mercati finanziari, ogni minima notizia può scatenare un effetto domino su una pluralità di azioni. Senza confini di tempo e di spazio.

Certo, ci sono multinazionali così solide da essersi riprese in fretta da qualche scandalo che le ha travolte. Tanto per fare due esempi di due settori molto diversi, si pensi a Volkswagen e Facebook. Tuttavia, tanti sono gli esempi che fanno da contraltare, di società che sono affondate e hanno trascinato con sé tanti altri settori.

Dunque, con la premessa che nel mondo degli investimenti niente è sicuro, proviamo ad azzardare una previsione su quali potrebbero essere le migliori azioni 2019 su cui fare trading. Affidandoci alle previsioni di Goldman Sachs. Nella fattispecie, al suo stratega David Kostin, il quale si è basato sulle migliori prospettive di profitto per il 2019.

Migliori azioni 2019 per fare trading, Align Technology ( ALGN )

Per Align Technology (ALGN) Kostin prevede un +22% di crescita delle entrate per il 2019. Align Technology è un produttore di scanner digitali 3D e aligner trasparenti utilizzati in ortodonzia. Ha sede a San Jose, in California; fabbrica gli allineatori di Juarez, in Messico e i suoi scanner in Israele.

Migliori azioni 2019 su cui investire, Amazon

Anche per Amazon (AMZN) Kostin prevede una crescita di un +22%. il colosso dell’e-commerce non ha bisogno di presentazioni. Nato nel periodo della bolla finanziaria dei dot-com, è sopravvissuto quando essa è esplosa. Dopodiché, acquisizione dopo acquisizione, si è ingigantita proponendo prodotti sempre più disparati ai suoi cyberclienti, nonché servizi sempre più accattivanti.

Migliori azioni 2019 trading, Autodesk ( ADSK )

Per Autodesk (ADSK) lo strategist di Goldman Sachs prevede una crescita di un +27%. Autodesk, Inc. è una multinazionale americana che produce software per l’architettura, l’ingegneria, l’edilizia, la produzione, i media e l’industria dell’intrattenimento. Autodesk ha sede a San Rafael, in California, e presenta una galleria di lavori dei suoi clienti nel suo edificio di San Francisco. La società ha uffici in tutto il mondo, con sedi negli Stati Uniti nel nord della California, Oregon, Colorado, Texas e nel New England nel New Hampshire e nel Massachusetts. E in Canada in Ontario, Quebec e Alberta.

Migliori azioni 2019, Cabot Oil & Gas ( COG )

Cabot Oil & Gas (COG) nelle previsioni di Goldman Sachs dovrebbe crescere di un +34%. Cabot Oil & Gas ( COG ) è una società di esplorazione e produzione di petrolio, gas naturale e liquidi per gas naturale organizzata nel Delaware e con sede a Houston, in Texas.

Azioni 2019 più convenienti, Concho Resources ( CXO )

Concho Resources (CXO) dovrebbe crescere di un +30% per l’agenzia di rating. Concho Resources Inc. è una compagnia di esplorazione e produzione di petrolio e gas naturale organizzata nel Delaware e con sede a Midland, in Texas, con operazioni esclusivamente nel bacino del Permiano.

2019, dove conviene investire? Facebook (FB)

Goldman Sachs inserisce anche Facebook, regina dei Social network che ha subito un tonfo in borsa alcuni mesi fa dopo lo scandalo relativo ai dati sensibili. Ma con un pacchetto di oltre 2 miliardi di utenti sparsi per il mondo, e con un team di sviluppatori eccellente, è facile riprendersi. La previsione è una crescita del fatturato di un +27%.

Azioni su cui investire nel 2019, Netflix (NFLX)

Anche qui, poche presentazioni. Siamo di fronte alla piattaforma on demand più importante del mondo (Netflix), che da alcuni anni produce in proprio anche delle serie Tv e di recente anche dei propri film. Goldman Sachs ritiene che il profitto del 2019 sarà di un +25%.

Migliori azioni 2019, Pentair (PNR)

Anche per Pentair (PNR) il profitto previsto per il 2019 è del 22%. Pentair plc (PNR) è una multinazionale industriale diversificata costituita in Irlanda con residenza fiscale nel Regno Unito, con il suo ufficio principale negli Stati Uniti situato a Minneapolis, Minnesota. Pentair è stata fondata negli Stati Uniti, dove circa la metà delle entrate della società è derivata dal 2015. Tuttavia, il PNR è stato riorganizzato nel 2014, spostando il domicilio della società dalla Svizzera all’Irlanda. Fino a un’importante ristrutturazione nel 2004, la società era principalmente un produttore di utensili industriali.

Ora, l’obiettivo principale dell’azienda è il controllo dell’acqua e dei fluidi nell’energia, nel cibo e industrie delle bevande, manifatturiero e infrastrutture. I ricavi del 2015 sono stati di 6,43 miliardi di dollari e impiega più di 30.000 persone in tutto il mondo.

Azioni su cui investire nel 2019, Vertex Pharmaceuticals ( VRTX )

Vertex Pharmaceuticals (VRTX) chiude la classifica delle aziende di cui comprare i titoli secondo David Kostin di Goldman Sachs. Anche in questo caso la previsione è di un +22 percento. Vertex Pharmaceuticals, Inc. è una società farmaceutica americana con sede a Boston, Massachusetts.Vertex è stata fondata nel 1989 da Joshua Boger e Kevin J. Kinsella. Vertex è stata una delle prime aziende biotech ad utilizzare una strategia esplicita di progettazione di farmaci razionali piuttosto che chimica combinatoria. Nel 2004, la sua pipeline di prodotti si è concentrata su infezioni virali, malattie infiammatorie e autoimmuni e cancro. Mantiene il proprio quartier generale a South Boston, nel Massachusetts, e due centri di ricerca, a San Diego, in California e a Oxford, in Inghilterra.

Gli inizi della compagnia furono descritti da Barry Werth nel libro del 1994 The Billion-Dollar Molecule e nel suo ulteriore sviluppo nel suo libro del 2014, The Antidote: Inside the World of New Pharma. Nel 2009, la società contava circa 1.800 dipendenti, di cui 1.200 nell’area di Boston. Nel gennaio 2014, Vertex completò il suo trasferimento da Cambridge, Massachusetts a Boston, nel Massachusetts, e prese residenza in un nuovo complesso da $ 800 milioni situato sul lungomare di South Boston.

Il che segnerà per la prima volta nella storia della società che tutti i circa 1.200 impiegati Vertex nell’area di Greater Boston lavoreranno insieme. Dalla fine del 2011, quando Jeffrey M. Leiden è entrato a far parte di Vertex come CEO, Vertex si è classificata tra le prime 15 aziende con le migliori performance dell’Indice S&P 500. Inoltre, le azioni di Vertex sono aumentate del 250 percento nello stesso periodo. Vertex ha pubblicato solo un profitto annuale da quando è stata fondata nel 1989.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY