Azioni Generali, come comprarle e se conviene: quotazione in tempo reale

Conviene acquistare le azioni Generali? Come comprare le azioni Generali? Qual è la quotazione delle azioni Generali? Dove trovare un grafico delle azioni Generali in tempo reale? Di cosa si occupa Generali? Lo scopriamo in questo articolo.

Se hai deciso di puntare sulle azioni Generali, ma giustamente vuoi delle informazioni prima di farlo, sei giunto sulla pagina giusta. Ecco una guida completa sulle azioni generali.

Assicurazioni generali cos’è

Cos’è Assicurazioni generali? Assicurazioni Generali S.p.A. o semplicemente Generali è una compagnia assicurativa italiana, la più grande in Italia e la terza nel mondo. Ha sede a Trieste. Nel 2010 il Gruppo Assicurazioni Generali era il secondo gruppo assicurativo al mondo per fatturato dopo AXA.

Sotto il nome di Imperial Regia Privilegiata Compagnia di Assicurazioni Generali Austro-Italiche, la società fu fondata il 26 dicembre 1831. All’epoca, Trieste era il porto marittimo più importante dell’Impero austriaco. L’azienda è cresciuta di importanza diventando uno dei maggiori operatori assicurativi sia in Italia che in Europa centrale. A partire dal 2017, la società si colloca al 57 ° posto nella lista delle aziende Fortune Global 500 e al 43 ° posto nel ranking “Smartest Companies” nel 2015.

Assicurazioni Generali di cosa si occupa

Oggi Generali opera principalmente in Europa, Medio Oriente e Asia orientale, con ampie quote di mercato in Italia, Polonia, Ungheria, Germania (con il nome di Generali Deutschland), Francia, Austria, Slovenia, Paesi Bassi, Croazia , Serbia (Generali Osiguranje), Spagna, Svizzera, Romania, Israele, Giappone, Cina e Bosnia-Erzegovina, con operazioni secondarie in America Latina.

Le operazioni negli Stati Uniti di Generali sono concentrate nella gestione dei prodotti finanziari, frutto dell’acquisizione da parte del gruppo di Assurance Company of America (BMA) nel 1990 e di prodotti assicurativi di viaggio come parte del Gruppo Europ Assistance. Nel 2002, Generali ha venduto il ramo di assicurazione sulla vita di BMA alla Royal Bank of Canada. Nel 2013, Generali ha venduto il braccio di riassicurazione statunitense a Scor. Sulla Jerusalem’s Jaffa Road, il Generali Building (בניין גנרלי), costruito dalla compagnia nel 1935, è ancora conosciuto con quel nome sebbene la compagnia gestisse la sua filiale di Gerusalemme nell’edificio solo dal 1935 al 1946.

L’edificio Generali è ancora di proprietà della compagnia assicurativa italiana attraverso il suo rappresentante locale, la compagnia di assicurazioni Migdal. L’edificio attualmente ospita vari uffici governativi, tra cui l’Amministrazione del Distretto di Gerusalemme, il Ministero dell’Interno, il Dipartimento di Immigrazione e Registro della popolazione e l’Ufficio di revisione interna.

È un famoso punto di riferimento di Gerusalemme, grazie alla grande e ben conservata statua in pietra di un leone alato sul tetto; questo è il Leone di San Marco, patrono di Venezia, e il simbolo della compagnia assicurativa Generali che appare in tutte le sue filiali in tutto il mondo dal 1848. In India la compagnia è rappresentata da Future Generali , una joint venture di Future group e Assicurazioni Generali. Fornisce assicurazione sulla vita e sulla proprietà / infortuni.

Il ramo Vita è noto come Future Generali India Compagnia di assicurazioni sulla vita Limited. Le principali filiali del gruppo comprendono, in Italia: Genertellife, Alleanza Assicurazioni, Generali Italia e Banca Generali.

Assicurazioni Generali è stata proprietaria attiva di banche italiane, come Banca Intesa (7,54% di proprietà diretta e indiretta) e Banca Nazionale del Lavoro (8,71980% nel 2004) in qualità di partecipante di minoranza. Entrambe le banche non sono più detenute dal Gruppo Generali. Banca Generali è la controllata di Assicurazioni Generali.

Generali è sponsor della France National Volleyball Team. Generali sponsor della Federazione francese di pallavolo per 19 anni, ha lanciato la carta degli sport responsabili nel 2010, coerentemente con le linee guida del gruppo, per promuovere attivamente la cultura della sostenibilità nella competività sportiva.

Assicurazioni Generali partecipazioni

A giugno 2016, Assicurazioni Generali era così partecipata:

  • 13.46% Mediobanca S.p.A.
  • 3.00% Caltagirone (Francesco Gaetano)
  • 2.01% Government of People’s Republic of China
  • 2.00% Leonardo Del Vecchio
  • 1.60% The Vanguard Group, Inc.
  • 0.95% Norges Bank Investment Management (NBIM)
  • 0.93% BlackRock Institutional Trust Company, N.A.
  • 0.76% BlackRock Advisors (UK) Limited
  • 0.62% Lyxor Asset Management
  • 0.44% Amundi Asset Management
  • 0.37% BlackRock Asset Management Deutschland AG
  • 0.34% JPMorgan Asset Management U.K. Limited
  • 0.30% NNIP Advisors B.V.
  • 0.29% Franklin Mutual Advisers, LLC
  • 0.27% Fideuram Investimenti SGR S.p.A.
  • 0.23% TIAA Global Asset Management
  • 0.21% Rothschild et Cie Gestion

Assicurazioni Generali controversie

Dopo quasi 10 anni di lotta per ottenere una grande compagnia assicurativa italiana per pagare le polizze di assicurazione sulla vita vendute alle vittime dell’Olocausto, gli avvocati per la maggior parte delle vittime stanno rinunciando. Sidney Zabludoff, un esperto di assicurazioni sull’Olocausto, stima che Generali avesse una copertura di circa 110.000 ebrei al momento, e stima che oggi valga 4,5 miliardi di dollari. In tribunale, Generali afferma di aver pagato $ 135 milioni su circa 5.200 sinistri.

Assicurazioni Generali curiosità

Franz Kafka, noto scrittore praghese di lingua tedesca, ha lavorato per quasi nove mesi (tra il 1 ° novembre 1907 e il 15 luglio 1908) presso l’ufficio delle Assicurazioni Generali a Praga.

Assicurazioni Generali concorrenti

Chi sono i principali concorrenti del gruppo Assicurazioni Generali? Possiamo dire che si gioca il primato con altri due grandi gruppi:

AXA

AXA è una compagnia assicurativa multinazionale francese con sede nell’8° arrondissement di Parigi che si occupa di assicurazioni globali, gestione degli investimenti e altri servizi finanziari. Il Gruppo AXA opera principalmente in Europa occidentale, Nord America, regione Asia-Pacifico e Medio Oriente, con presenza anche in Africa. AXA è un conglomerato di aziende a conduzione indipendente, gestito secondo le leggi e le normative di molti paesi diversi. La società è una componente del mercato azionario Euro Stoxx 50 index.

La compagnia fu fondata nel 1816 come Mutuelle de L’assurance contre L’incendie (l’Ancienne Mutuelle). Ha acquisito la Compagnie Parisienne de Garantie nel 1978 e divenne Mutuelles Unies. Ha continuato a comprare il gruppo Drouot nel 1982, diventando Mutuelles Unies / Drouot. Ha adottato il nome AXA nel 1985. L’acquisizione della compagnia assicurativa americana The Equitable, avvenuta nel 1991. Ha acquistato l’Union des Assurances De Paris (UAP), l’assicuratore più grande della Francia, nel 1996 diventando AXA-UAP per un po ‘prima di tornare al nome AXA nel 1999. Poi, nel febbraio 1999, AXA acquisì il Guardian Royal Exchange. Nel maggio 2000 AXA ha acquisito tutte le azioni che non possedeva già in Sun Life.

Allianz

Allianz SE è una società europea di servizi finanziari con sede a Monaco di Baviera, in Germania. Le sue attività principali sono assicurazioni e gestione patrimoniale. A partire dal 2014, è la più grande compagnia assicurativa del mondo, il più grande gruppo di servizi finanziari e la più grande società secondo una misura composita dalla rivista Forbes, nonché la più grande società di servizi finanziari misurata dalle entrate del 2013. La società è una componente dell’indice del mercato azionario Euro Stoxx 50.

La sua divisione di gestione patrimoniale, costituita da PIMCO e Allianz Global Investors, ha € 1,960 miliardi di asset under management (AuM), di cui € 1,448 miliardi sono terzi attività -party (al 31-12-2017). Nel novembre 2008 Allianz ha ceduto Dresdner Bank a Commerzbank. A seguito di questa transazione, Allianz ha acquisito una quota di controllo del 14% nella nuova Commerzbank.

Allianz AG fu fondata a Berlino il 5 febbraio 1890 dall’allora direttore della compagnia di riassicurazione di Monaco Carl von Thieme (nativo di Erfurt, il cui padre era il direttore della Turingia) e Wilhelm von Finck (comproprietario del Merck Finck & Co bank).

Azioni Generali conviene acquistarle?

Conviene acquistare le Azioni Generali? Il gruppo Generali ha una storia degli ultimi trent’anni molto interessante. Nnel 1988 acquisì la società francese Compagnie du Midi. Ciò gli consentì di approdare in Francia e nel 1989 Generali diventa uno degli azionisti del gruppo francese AXA Midi. Queste azioni saranno poi vendute nel 1996 al fine di ottenere la liquidità necessaria per l’acquisto di INA Assitalia.

Dal 2008, il gruppo Generali è uno dei migliori in quanto riesce a resistere alla crisi economica, affermando la sua solidità economica. Il prezzo indicativo delle sue azioni sono pari a 15 euro per azione. Questo rende la compagnia di assicurazioni tra i primi gruppi al mondo per valorizzazione.

Infine, possiamo affermare che oggi il gruppo Generali è uno dei migliori, abbastanza radicato sul territorio italiano e su quello europeo. A livello internazionale, lo troviamo in Europa Occidentale, America Settentrionale, Estremo Oriente.

Esso è il primo gruppo in Italia, Austria e Israele e comprare anche all’intero della top Ten in Germania, Francia, Spagna e Cina. Per fatturato, invece, il gruppo si inserisce al 49° posto all’intero della classifica mondiale con ben 115 miliardi di euro.

Conviene investire in Azioni Generali? Ricapitolando, Assicurazioni Generali S.p.A. (comunemente nota come Generali) è una compagnia di assicurazioni italiana. I suoi mercati principali sono l’Europa occidentale, l’America settentrionale e l’Estremo Oriente. È la più grande compagnia italiana di assicurazioni, terza al mondo per fatturato dopo Allianz ed AXA. Secondo la classifica Fortune Global 500, Generali è anche il terzo gruppo economico italiano per fatturato (49º mondiale) dopo ENI (17º mondiale) ed Exor (26º mondiale) con un fatturato di 113,8 miliardi di €. La società è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Il gruppo Generali mostra dunque una certa solidità e rappresenta un buona possibilità di investimento. Poi sappiamo bene che nel trading non esiste nulla di certo, essendo il mercato finanziario molto volubile. Ciò non toglie comunque di affidarsi a società con una storia remota e recente solida alle spalle, sempre però con l’intento di diversificare il proprio portafoglio titoli. Scegliendo asset misti, anche non correlati tra loro, così da controbilanciare eventuali perdite

Azioni Generali quotazione in tempo reale

Qual è la quotazione delle azioni Generali? Naturalmente, le quotazioni possono variare continuamente, quindi il dato che riportiamo ora sicuramente non sarà uguale a quando leggerete.

Comunque, al momento della scrittura, le azioni del gruppo Assicurazioni Generali valgono 15.555 euro. Nell’ultimo mese, il titolo ha raggiunto il suo minimo il 27 agosto, a 14,27 euro. Per poi risalire gradualmente la china. Nell’ultimo anno solare, invece, il titolo ha raggiunto il suo minimo il 4 giugno, con un prezzo di 14,14 euro ad azione. Mentre il suo picco il 30 aprile per 16,68. In linea generale, sta mantenendo una stabilità in un intervallo tra 14 e 16 euro da dicembre 2017.

Azioni Generali dove trovare quotazione in tempo reale

Dove trovare quotazione in tempo reale delle azioni Generali? E’ possibile farlo sulla nostra apposita pagina, dove è possibile trovare anche le ultime news sul gruppo.

Come acquistare Azioni Generali

Come acquistare Azioni Generali? E’ possibile farlo tramite i CFD, acronimo di Contract for difference. Traducibile proprio in Contratti per differenza. I CFD permettono di investire su più asset: criptovalute, azioni, coppie di valute, indici, materie prime come petrolio e oro, ma anche appunto ETF. Questo è un contratto per scambiare la differenza di valore di uno strumento finanziario (il mercato sottostante) tra il momento in cui il contratto è aperto e il momento in cui è chiuso.

Dove acquistare Azioni Generali

Dove acquistare Azioni Generali? Occorre affidarsi a Broker rinomati e che abbiano regolare licenza da parte di un organo di controllo sui mercati finanziari. Vi suggeriamo:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Azioni Generali vantaggi

Quali sono i vantaggi di acquistare azioni Generali? A nostro avviso i seguenti:

1. Grande influenza e stima goduta nel settore

Il gruppo Generali è attualmente uno dei più grandi assicuratori dell’Unione Europea in termini di contratti, in differenti settori in cui opera, come ad esempio le polizze vita, o anche le polizze malattia e infortuni e danni. La strategia di marketing e il modello economico di questa compagnia di assicurazioni è infatti giudicata efficace ed efficiente.

Di Generali possiamo rilevare anche il fatto stesso che il gruppo dispone di una grande capacità di consulenza.

2. Diversificazione dei mercati

Altro vantaggio del gruppo è quello di non di essersi specializzato in un unico settore di attività ma di essere leader in diversi rami dell’assicurazione e della finanza. Oltre alle assicurazioni, gestisce gli investimenti e propone alcuni servizi bancari.

Grazie a questa diversificazione di attività Generali si protegge quindi efficacemente dai rischi connessi ad un solo e unico settore. Il gruppo Generali può contare oggi sulla sua vastissima rete di distribuzione e sui suoi agenti altamente qualificati. Generali è inoltre un gruppo che oggi impiega 80.000 dipendenti.

Generali dispone di agenzie e distribuisce servizi in oltre 20 paesi, grazie in particolare a diverse operazioni strategiche di avvicinamento e partenariati mirati. In questo modo, esso stesso si protegge dai possibili rischi connessi ad un solo e unico settore geografico.

Azioni Generali svantaggi

Quali sono gli svantaggi di acquistare le azioni generali? In questo caso, possiamo individuarne 3:

1. Debolezza combined ratio

Innanzitutto, occorre considerare i risultati deludenti derivanti dalla debolezza del suo combined ratio. Infatti, a causa di questo dato, è chiaro come la redditività della sottoscrizione della maggior parte dei suoi contratti rimane relativamente bassa. Anche se la strategia del gruppo permette di ottenere degli utili risulta possibile che una cattiva congiuntura pesi in maniera forte sulla redditività globale e sulla salute finanziaria del gruppo.

2. Concorrenza spietata

Vige una fortissima concorrenza nelle attività presenti in Europa in cui Generali opera. Il che costringe la società a raddoppiare gli sforzi per conservare le sue quote di mercato.

Generali fatica anche a posizionarsi al di fuori dell’Unione Europea e in particolare nei paesi emergenti in cui la maggior parte dei suoi concorrenti cominciano ad installarsi stabilmente. Sebbene abbiamo visto quanto sia presente nel Mondo, ma soprattutto, nei paesi più industrializzati e sviluppati.

3. Outlook negativo di alcune agenzie

Alcune agenzie di rating hanno recentemente penalizzato il gruppo Generali assegnandogli un outlook negativo. Questo ha fatto sì che la società fatichi a trovare fonti di finanziamento esterno e ciò le impedisce di investire nel suo sviluppo futuro.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY