Azioni Facebook: come comprare, guida e consigli utili

Come comprare azioni Facebook? Dove comprare azioni Facebook? Comprare azioni Facebook conviene? Quali sono i consigli utili per acquistare azioni Facebook? Le azioni Facebook sono una truffa?

In questo articolo risponderemo a tutte queste domande appannaggio di quanti vorrebbero comprare azioni Facebook e se le pongono legittimamente. Prima di fare un passo, infatti, bisogna conoscere bene l’oggetto del proprio investimento.

Vediamo dunque di seguito una guida completa su come comprare azioni Facebook.

Sommario

Comprare azioni Facebook conviene?

Fin dalla sua offerta pubblica iniziale (IPO) avvenuta nel maggio 2012, Facebook (FB) rimane una società di alto profilo che cattura costantemente l’immaginazione del pubblico. Membro chiave del popolare gruppo FAANG di superstar del settore tecnologico (Facebook (FB), Amazon (AMZN), Apple (AAPL), Netflix (NFLX) e Alphabet (GOOG)), le azioni di Facebook hanno goduto di una eccezionalmente forte e relativamente liscia aumentare durante diversi anni dalla sua IPO.

Naturalmente, il gigante dei social media non è stato esente da problemi. In effetti, le questioni di seria preoccupazione hanno continuato a crescere nel corso degli anni riguardo alla gestione della privacy degli utenti, delle false notizie, del ruolo implicito della società nel facilitare il crimine e il terrorismo e una recente violazione dei dati degli utenti di enormi proporzioni con la società di consulenza politica britannica Cambridge Analytica al centro.

Facebook ha subito un forte contraccolpo per aver inavvertitamente assistito la miniera di dati di Cambridge Analytic e ha sfruttato milioni di profili utente che potrebbero essere stati utilizzati in modo improprio per annunci politici durante le elezioni presidenziali negli Stati Uniti e nella campagna referendaria Brexit in U.K.

In parte a causa di tale scandalo di dati personali, Facebook ha pubblicato una guida inferiore per le entrate pubblicitarie nel suo rapporto sui guadagni del luglio 2018, che ha contribuito a far crollare le azioni della società di oltre il 20% a un certo punto.

Ciò ha segnato il più grande calo di sempre per il titolo azionario, oltre alla più grande perdita di valore di mercato nella storia del mercato azionario statunitense, ben oltre $ 100 miliardi persi.

Nonostante questi numerosi problemi, tuttavia, potrebbe essere le prospettive a lungo termine per l’azienda potrebbero essere comunque positive. Tale caso dipenderà dal modo in cui vengono analizzate la società e le sue azioni.

Comprare azioni Facebook, cosa valutare

Cosa valutare prima di comprare azioni Facebook? Con questa guida, gli investitori principianti dovrebbero avere un’idea migliore su come navigare tra potenziali insidie e cosa cercare quando si investe in Facebook (FB), così come scorte simili Avventurarsi nel mercato azionario può essere spaventoso, ma ogni investitore esperto una volta era un principiante. Prima di acquistare azioni, gli investitori dovrebbero eseguire due diligence per assicurarsi che la società e le azioni abbiano il potenziale per ottenere buoni risultati. La due diligence può includere diverse forme di analisi, la più fondamentale delle quali è l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica.

Nell’analisi fondamentale, l’investitore valuta il valore intrinseco dello stock considerando l’economia generale, le condizioni del settore, nonché le finanze e la gestione dell’azienda. L’analisi tecnica utilizza statistiche che includono i prezzi e il volume del passato. Piuttosto che preoccuparsi del valore intrinseco, l’analisi tecnica si concentra sull’individuazione di modelli e tendenze nei movimenti di prezzo attuali e futuri dello stock. Fondamentalmente, gli investitori dovrebbero ricercare i dati finanziari della società, che si trovano nelle sue ultime registrazioni SEC.

Altre buone fonti di informazione includono il sito Web della società, che di solito ha una pagina di relazioni con gli investitori. Anche siti finanziari come Webeconomia offrono informazioni straordinariamente utili e specifiche dell’azienda.

Per giustificare l’acquisto di azioni di Facebook, l’investitore dovrebbe analizzare la crescita dei ricavi pubblicitari, tra cui la crescita mobile, le tendenze di utilizzo, i rischi per le operazioni e la prospettiva / guida. Guarda anche le tendenze per i margini di profitto, le entrate totali e gli utenti attivi mensili (MAU).

Dopo aver fatto la due diligence e sentendosi a proprio agio con la decisione di acquistare il titolo, l’investitore dovrebbe determinare se il prezzo corrente è un punto di ingresso appropriato. Gli analisti fondamentali calcolano le metriche di valutazione per determinare se lo stock è sottovalutato (quando il prezzo di entrata è più attraente) o sopravvalutato (gli investitori potrebbero voler aspettare che il prezzo scenda prima di acquistare lo stock).

Il rapporto prezzo-guadagno (rapporto P / E) è il parametro di valutazione più comune, ma ce ne sono molti altri. Il rapporto P / E per Facebook è 24,35, a partire dal 5 ottobre 2018. Di per sé, ciò non dice troppo all’investitore. Tuttavia, se confrontato con il P / E storico o industriale, può determinare in che modo lo stock è valutato rispetto alle sue tendenze. Un altro modo per vedere se lo stock si trova ad un buon punto di ingresso è quello di guardare le sue tendenze storiche.

L’analisi tecnica prende in esame vari aspetti del prezzo e del volume per vedere se lo stock è a un livello desiderabile per l’ingresso. L’andamento del prezzo delle azioni di Facebook (FB) dal 2012 IPO. Anche l’investitore determina che il titolo è un buon valore al prezzo corrente, il passo successivo è calcolare il numero di azioni da acquistare. Se si utilizza un account di intermediazione online come intermediario per la vendita, di solito è disponibile un calcolatore di condivisione.

In caso contrario, il calcolo è:

Quantità totale desiderata per investire / Prezzo per azione = Numero di azioni da acquistare

Al momento della scrittura, il prezzo corrente per azione per Facebook è di $ 146,04. Se l’importo totale dell’acquisto è di $ 10.000 ad un prezzo per azione di $ 146,04, l’investitore può acquistare: $ 10.000 / $ 157,33 = 68 azioni.

Comprare azioni Facebook, cosa sapere prima

Cosa sapere prima di comprare azioni Facebook? Conviene valutare i seguenti parametri:

  1. Rapporto finanziario. È una buona idea sapere quando Facebook pubblicherà i resoconti finanziari, questo ti permetterà di sapere come sta andando la società e avrà un grande impatto sul prezzo delle azioni. Rapporti Facebook annualmente il 31 dicembre di ogni anno e trimestrale per tutto l’anno.
  2. Notizie aziendali. È importante tenersi aggiornati sulle notizie dell’azienda – ad esempio, Facebook sta pianificando di trasferirsi in un nuovo mercato nei prossimi mesi? Stanno progettando un’acquisizione? Stanno assumendo / licenziando il personale? Tutti questi eventi avranno un impatto sul prezzo delle azioni di Facebook.
  3. Notizie più ampie. Dovresti anche essere a conoscenza di altri eventi esterni e notizie che potrebbero avere un impatto sul prezzo delle azioni di Facebook, ad esempio le tendenze nelle piattaforme di social media.
  4. La società paga dividendi? Se un’azienda paga i dividendi, significa che restituiscono parte dei loro profitti agli azionisti. Attualmente, Facebook non paga dividendi sulle loro condivisioni.
  5. Incontri tra gli azionisti. Questi sono tenuti annualmente e invitano i grandi azionisti a partecipare alle riunioni e a votare su questioni relative alla società. È una buona idea sapere quando sono, poiché potrebbero avere importanza sulla direzione dell’azienda.

Azioni Facebook tempo reale

Qual è il valore delle azioni Facebook in tempo reale? Al momento della scrittura, il valore delle azioni Facebook è come detto pari a $ 146,04. L’andamento del titolo è stato in costante crescita fin dalla Ipo del 2012. il crollo più significativo, tuttavia, si è verificato il 23 marzo, in concomitanza con lo scandalo relativo al caso Cambridge Analytica. Società alla quale Facebook ha ceduto senza il consenso dei suoi iscritti, un’enorme mole di dati sensibili di questi ultimi. Con Cambridge Analytica che avrebbe usato le informazioni così ottenute per prevedere gli indirizzi di voto e modificarli attraverso mirate campagne di propaganda sui canali social.

Tra i candidati aiutati dai metodi e dagli strumenti di Cambridge Analytica sarebbe anche l’attuale Presidente americano Donald Trump nel 2016. ad aggravare la situazione del Social anche il fatto che, colossi mediatici che vanno dal Guardian al New York Times hanno accusato il fondatore di Facebook di essere venuto a conoscenza dell’accaduto due anni fa, e non aver fatto nulla per avvisare i profili “saccheggiati”.

Quando lo scandalo è emerso, il titolo è passato da quota 185.09 del 23 marzo a 157.20 il 6 aprile. Per poi riprendersi e toccare quota 209.94 il 20 luglio e poi perdere di nuovo circa 30 punti ad inizio agosto. E scendere ancora lentamente.

Dunque, sebbene il titolo Facebook resti un buon investimento, occorre tener presente che avendo a che fare con questioni delicate come i dati sensibili, può essere oggetto di scandali. E quindi, contraccolpi in Borsa. Del resto, oltre al caso Cambridge Analytica, è già stato accusato di favorire la pubblicazione delle new pro-democratici e nascondere quelle pro-repubblicani. O di aver utilizzato la possibilità di modificare le proprie immagini profilo con aggiunte a tema per meri scopi statistici e di mercato (su tutti, l’inserimento della bandiera francese quando si consumarono gli attentati terroristici del 2015).

Dunque, meglio utilizzare le azioni Facebook per diversificare il proprio portafoglio, anziché come unicum nel proprio wallet.

Facebook storia

Quando ci si chiedono notizie relative al comprare azioni Facebook, è anche utile conoscere qualcosa della società stessa.

Facebook, Inc. è un’azienda americana di servizi di social media e social network con sede a Menlo Park, in California. Il suo sito web è stato lanciato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, insieme ai compagni di studio e compagni di stanza di Harvard Eduardo Saverin, Andrew McCollum, Dustin Moskovitz e Chris Hughes. I fondatori inizialmente hanno limitato l’iscrizione del sito agli studenti di Harvard.

Successivamente lo hanno esteso ad istituti di istruzione superiore nell’area di Boston, alle scuole della Ivy League e alla Stanford University. Facebook ha gradualmente aggiunto il supporto per gli studenti in varie altre università, e infine agli studenti delle scuole superiori. Dal 2006, chiunque affermi di avere almeno 13 anni è stato autorizzato a diventare un utente registrato di Facebook, anche se esistono variazioni in questo requisito, a seconda delle leggi locali.

Il nome deriva dagli elenchi di face book spesso assegnati agli studenti universitari americani. Facebook ha tenuto la sua offerta pubblica iniziale (IPO) nel febbraio 2012, valutando la società a $ 104 miliardi, la più grande valutazione ad oggi per una società pubblica di nuova quotazione. Ha iniziato a vendere scorte al pubblico tre mesi dopo. Facebook ricava la maggior parte delle sue entrate dalle pubblicità che appaiono sullo schermo.

È possibile accedere a Facebook da una vasta gamma di dispositivi con connettività Internet, come computer desktop, laptop e tablet e smartphone. Dopo la registrazione, gli utenti possono creare un profilo personalizzato indicando il loro nome, professione, scuole frequentate e così via. Gli utenti possono aggiungere altri utenti come “amici”, scambiare messaggi, pubblicare aggiornamenti di stato, condividere foto, video e collegamenti, utilizzare varie applicazioni software (“app”) e ricevere notifiche sull’attività degli altri utenti. Inoltre, gli utenti possono unirsi a gruppi di utenti di interesse comune organizzati per luogo di lavoro, scuola, hobby o altri argomenti e classificare i propri amici in elenchi come “People From Work” o “Close Friends”. Inoltre, gli utenti possono segnalare o bloccare persone spiacevoli.

Facebook ha più di 2,2 miliardi di utenti attivi mensilmente a partire da gennaio 2018. La sua popolarità ha portato a una copertura mediatica importante per l’azienda, incluso un controllo significativo sulla privacy e sugli effetti psicologici che ha sugli utenti. Negli ultimi anni, l’azienda ha subito un’intensa pressione sulla quantità di notizie false, incitamento all’odio e raffigurazioni di violenza prevalenti sui suoi servizi, che sta tentando di neutralizzare. Proprio perché, come visto, incidono molto non solo sulla sua credibilità, ma anche sul suo titolo azionario.

Come comprare azioni Facebook

Come comprare azioni Facebook? Il modo più consigliato è quello di fare trading tramite CFD. Acronimo di Contract for difference. Si tratta di un tipo di contratto che consente di guadagnare puntando sia al rialzo che al ribasso di un asset. Ovviamente, occorre prevedere in maniera esatta l’andamento dell’asset.

Gli asset sui quali è possibile fare trading tramite CFD sono molti: dalle azioni agli indici, dalle criptovalute al Forex, dai metalli preziosi alle materie prime, ecc. Il tutto, senza la necessità di possederle direttamente. Quindi, anche comprare azioni Facebook senza diventare azionisti della società. Ciò ovviamente comporta l’handicap di non entrare a far parte della distribuzione degli utili, ma, al contempo, vi consente di non essere a rischio.

Dove comprare azioni Facebook

Dove comprare azioni Facebook? I Cfd sono sottoscrivibili su Broker che hanno regolare licenza da parte degli organi preposti al controllo del mercato finanziario. In Italia abbiamo Consob, a livello europeo la CySEC, in Gran Bretagna la Fca.

I Broker dove comprare azioni Facebook che ci sentiamo di suggerirvi sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY