Azioni banca carige: conviene investirci?

azioni banca carige

Ti interessa il mercato azionario e stai iniziando a guardarti attorno? Stai studiando le azioni delle banca e in particolare le azioni banca Carige? Vuoi sapere se sono buone? Avevamo già aperto un discorso riguardo le sue quotazioni che puoi trovare qui.

Investire sulle azioni banca Carige

Probabilmente stati cercando di aumentare il tuo reddito se sei alla ricerca di consigli sulle azioni banca Carige. Questa è un’antica banca italiana genovese, nata nel 1483. Andando ad osservare il grafico e facendo quindi una blanda, semplice e banale analisi tecnica, se osserviamo il loro andamento nel corso di una singola giornata possiamo notare come ci sia generalmente un’alta volatilità, sopratutto in questo ultimo periodo, dove gli alti e i bassi ridondanti, continuano poi a stanziarsi sul livello di 0,30 ad azione. Spostandoci e osservando invece il suo percorso effettuato negli ultimi tre mesi, possiamo notare come a novembre un’azione veniva 0,29 centesimo, ma fino a non molto tempo fa aveva toccato dei picchi, in particolare il 24 gennaio, dove è salita fino a 0,42. azioni banca carigeQuindi anche in questo caso, per chi ha l’occhio un pò più lungo, si poteva speculare benissimo riuscendo a prevedere questa fase di rialzo. Tuttavia, prima di andare ad acquistare le azioni banca Carige, è bene “zoommare” ancora di più al contrario e vedere sul lungo termine quello che sta succedendo a queste azioni. Se osserviamo infatti il grafico del prezzo, dall’anno scorso ad oggi, possiamo notare come a marzo 2016 il valore si aggirasse attorno agli 0,46 e ad oggi è molto calato, anzi il grafico ha un vero e proprio trend a ribasso.

Conviene comprare azioni banca Carige?

A questo punto, vista questa semplice analisi tecnica, conviene effettuare l’acquisto? Dipende. Viste le varie capitalizzazioni che ci sono stati nel corso degli ultimi 10 anni, bisogna stare molto attenti perché si sa: ad un aumento di liquidità, corrisponde per forza di cose un calo delle quotazioni in borsa, come è recentemente successo alla Unicredit. Quindi innanzitutto, al di là dell’analisi tecnica, bisogna avere anche una visione d’insieme macroeconomica e cercare di capire quando può essere il momento giusto per capire se conviene comprare azioni banca Carige. Una volta identificato ad esempio, la fine di un trend discendente si può pensare di comprare e aspettare che fermentino un pochino queste azioni. Un buon livello sembra essere ad esempio questo su cui ci troviamo, attorno a 0,30, dove sembrano esserci buoni punti di supporto che difficilmente sono stati rotti a ribasso, ma anzi su cui spesso il grafico è rimbalzato per riprendersi e raggiungere i famosi picchi attorno a 0,46. Tuttavia, la mossa ideale sta sempre in quel minimo frangente di speculazione: aspettare questa crescita di almeno 0,10 ad azione e poi vendere e non farsi prendere troppo dal desiderio di guadagnare. Perché? Perché come già detto all’inizio di questo post, il grafico del prezzo di queste azioni dimostra quanto siano altalenanti e senza una stabilizzazione costante, anzi, è onnipresente questa continua oscillazione tra 0,30 e 0,40.

Il ribasso delle azioni banca Carige

In questo ultimi giorni, a cavallo tra San Valentino e il fine settimana le azioni banca Carige hanno rivisto un crollo pazzesco, continuando a perdere tra i 5 e i 7 punti percentuali in men che non si dica. La motivazione di questo crollo sembrano essere i continui rumours e le continue indiscrezioni su un possibile e nuovo aumento di capitale della banca ligure per riprendersi dalla situazione non facile in cui si trova. Tra i vari commenti sparsi sulla rete si vocifera che o riescono a vendere npl e presentano un piano credibile senza adc o falliscono e finiscono in quel fenomeno di cui sentiamo più spesso parlare noto come “delisting”.

LEAVE A REPLY