Argo Protocol: come funziona il liquid staking su Cronos Chain

In questa guida parliamo di Argo Protocol, il protocollo di liquid staking su Cronos Chain che mancava all’ecosistema.

Come sapete ormai la Defi sta introducendo sempre più protocolli di finanza per ogni blockchain andando a creare dei veri e propri “ecosistemi” finanziari. Generalmente un ecosistema comprende un money market ovvero una piattaforma che consente di chiedere prestiti e depositare liquidità, un exchange per fare lo swap e trading fra token e una piattaforma per fare lo staking.

Crypto.com ha introdotto nel 2021 la Cronos Chain rinominando il suo token CRO in Cronos. Dopo il successo dell’applicazione di Crypto.com questo brand ha iniziato a lavorare per competere con gli altri protocolli sulla Defi.

Nasce così la Cronos Chain con le prime applicazioni Defi. Su questa blockchain i più famosi sono sicuramente VVS Finance (il DEX di riferimento) e Tectonic (il market maker). Quello che mancava era un protocollo per fare staking liquido ed è proprio quello che fa Argo Protocol.

In questa guida cercheremo di capire come funziona Argo Protocol e quali funzioni di liquid staking è in grado di offrire agli utenti di Cronos.

Se volete investire sulle criptovalute, la soluzione più conveniente è quella dei contratti CFD. Con i broker regolamentati si può, infatti, negoziare sull'andamento del prezzo. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute.

Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Che cos’è Argo Protocol?

Argo è il protocollo di Liquid staking costruito su Cronos Chain che consente di mettere in staking il token CRO offrendo in cambio un derivato liquido (bCRO) da poter impiegare in Defi.

In pratica permette di mettere a rendita i propri capitali in CRO senza bloccarli ed ottenendo un rendimento (APY) molto interessante.

Ricordiamo che stiamo parlando di uno staking “diverso” da quello che si può fare sull’app di Crypto.com. Quando mettiamo in staking CRO di fatto questi non possono più essere usati ma sono vincolati per un certo periodo di tempo (Flessibile, Fisso e così via) a seconda delle condizioni offerte da Crypto.com.

Argo Protocol

CRO in stake diventa di fatto un token bloccato e inaccessibile. Per fare l’unstake, inoltre, sono necessari circa 28 giorni per avere indietro i propri fondi. Il Liquid staking, invece, consente comunque di partecipare alla sicurezza della chain ma migliora l’efficienza del capitale CRO che può essere usato in altri protocolli Defi.

Prima di capire come operare su Argo Finance ed utilizzare il token bonded CRO, facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire come funziona il Liquid Staking.

👍 Cosa èE’ il protocollo di liquid staking su rete Cronos
✅ CaratteristicheLiquidità e incentivi/ Staking CRO / Farming
💰TokenARGO
🥇Migliore piattaforma per fare trading su cryptoeToro
🥇Miglior exchange per comprare cryptoCrypto.com

Migliori piattaforme per investire in criptovalute

Prima di vedere quelle che sono le caratteristiche principali di Argo Protocol vi segnaliamo alcune delle piattaforme certificate per investire sulle criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Broker consigliato
Valutazione
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Trading Bitcoin, criptovalute

68% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

Valutazione
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificiale
Valutazione
Corso di trading / Commissioni basseAzioni frazionate
Valutazione
CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualità
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Come funziona il Liquid Staking

Come sapete una blockchain, per funzionare, ha bisogno di alcuni elementi fondamentali. Possiamo suddividerla concettualmente per livelli:

  • un livello applicativo
  • un livello di consenso
  • un livello di rete o networking

Il primo meccanismo di consenso progettato per Bitcoin è stato introdotto con la Proof Of Work. Abbiamo parlato approfonditamente di questi concetti in un video che trovate qui.

Successivamente molte applicazioni moderne hanno introdotto la Proof of Stake, uno dei meccanismi di consenso più utilizzato attualmente per ragioni di efficienza. La proof-of-stake (PoS) è un tipo di protocollo utile per il conseguimento di un consenso distribuito. Si basa sul principio che ogni utente debba dimostrare di possedere un certo quantitativo di criptovalute.

Abbiamo capito quindi che la Proof of Stake basa la sua sicurezza sul consenso distribuito e sullo staking. Quando mettiamo in staking i nostri fondi o capitale:

  1. Partecipiamo alla governance della chain quindi possiamo votare le proposte
  2. Riceviamo in cambio una rendita passiva per questo impegno che forniamo direttamente delegando i nostri fondi

Bisogna fare però attenzione ad alcune cose. Non bisogna confondere lo staking “puro” con l’earning ovvero il guadagno che si riceve ad esempio su piattaforme come Crypto.com o Binance che è MOLTO diverso dallo staking.

Nello staking vero e proprio si partecipa in modo ATTIVO alla rete. Fare staking significa delegare i nostri fondi ad un nodo validatore che metterà in sicurezza la blockchain.

Il Liquid Staking si basa su un concetto più evoluto. Impegnando i nostri fondi e delegandoli in cambio otteniamo una sorta di Derivato “liquido” (con una ricevuta) che possiamo impiegare sui protocolli Defi come vogliamo.

In questo schema possiamo sintetizzare brevemente il funzionamento del Liquid Staking:

Liquid Staking

Come vedete abbiamo inserito Lido e Pstake che sono due delle piattaforme di Liquid Staking però su blockchain Ethereum. Se avete usato o conoscete Lido saprete sicuramente che mettendo in staking Etherereum si ottiene un token stETH che può essere usato ad esempio su protocolli come Curve.

Ci sono infatti i rischi legati al deposito su uno smart contract che può avere un bug oppure la società può fallire.

Ora che abbiamo capito come funziona il Liquid Staking avrete capito che Argo Finance fa la stessa cosa di Lido ma su rete Cronos. Vediamo allora come funziona.

Come funziona Argo Protocol

Vediamo come funziona brevemente il protocollo Argo ed il suo token.

CRO Liquid Staking

Argo è un protocollo di liquid staking, il primo in assoluto della rete Cronos. Depositando CRO sulla piattaforma si riceve in cambio un token bloccato bonded CRO o bCRO che è possibile usare su altri protocolli ad esempio VVS Finance.

In questo modo è possibile ottenere ulteriori rendimenti, in particolare:

  • un APR per il deposito di CRO su Argo Protocol
  • eventuali altri rendimenti che derivano dall’usare bCRO su altri protocolli

In questo modo si ottimizzano i rendimenti di CRO facendo “lavorare” la propria liquidità. E’ possibile poi in ogni momento fare l’unstake per il quale ci vuole un periodo di unbonding che è di circa 28 giorni.

E’ possibile fare anche lo swap di bCRO con CRO su altre piattaforme.

Argo Vaults

In Argo è importante il concetto di DeFi Vault, un po’ come funziona su Beefy Finance. Argo Protocol infatti esegue delle strategie per massimizzare i rendimenti dello staking di CRO.

Grazie ai vaults gli utenti di Cronos possono avere un posto dove i loro depositi sono ottimizzati con strategie efficaci. Ricordiamo che depositando liquidità sulla Defi ci si espone sempre al rischio di Impermanent Loss. Su Argo i vault sono accessibili sono a partner affidabili.

Attualmente Argo Finance ha stretto partnership con MM Finance e VVS Finance che sono i maggiori protocolli di Cronos per TVL bloccato.

Il token ARGO

Il token di governance della piattaforma si chiama ARGO che è anche il token nativo del protocollo. Argo viene utilizzato per votare le modifiche al protocollo e per distribuire rendimenti.

E’ in pratica utilizzato per essere un token utile e per incentivare i depositi da parte dei liquidity provider. Rispetto ad altre piattaforme i rendimenti dello staking sono distribuiti direttamente in CRO, quindi se siete bullish su questo ecosistema è sicuramente un protocollo interessante.

Ecco la distribuzione del token ARGO:

Tokenomics Argo

Come vedete in questa allocazione la distribuzione è fatta in questo modo:

  • 6% dedicato ai finanziatori del progetto tramite IDO
  • 44% dedicato agli incentivi come ricompense agli holder o a chi fa farming del token
  • 5% a chi mette in sicurezza il protocollo mettendo in staking il token ARGO
  • 5% per attività di marketing e partnershipp
  • 20% nella tesoreria del protocollo da utilizzare per emergenze
  • 20% per i fondatori ed il team

Liquidy Mining

ARGO è stato progettato per rendere il protocollo sostenibile nel lungo termine. Come sappiamo quando arriva un nuovo token si scatena subito una pressione di vendita sul token con il farming a causa degli incentivi alti che vengono dati nella fase di iniziale.

Argo Protocol introduce il liquidity mining non come strumento speculativo ma come incentivo per attirare gli utenti nell’utilizzo della propria piattaforma. Tali incentivi mirano a favorire l’adozione di bCRO nella Cronos Chain.

In buona sostanza con il liquidity mining si prestano i propri fondi ad una piattaforma in delle pool e si ottengono in cambio dei nuovi token appena coniati come ricompensa. In Argo Protocol stanno cercando di ridurre la necessità di offrire incentivi perché vogliono che l’applicazione sia effettivamente utilizzata per generare entrate senza ricorrere a troppi meccanismi di incentivo.

Staked ARGO (xARGO)

Nella sezione Governance di Argo si può anche mettere in staking il token e ricevere in cambio una versione locked che prende il nome di xARGO.

xARGO è la versione bloccata di Argo che permette di ottenere incentivi e partecipare alla governance. E’ possibile ottenere ARGO e dunque poi mettendolo in staking per ricevere xARGO attraverso le rewards del liquidity mining.

Quindi ricapitolando:

  1. E’ possibile depositare Argo in stakin per ottenere xARGO con un APR fissato dalla piattaforma. Il 50% delle fees va ai possessori di Argo
  2. Si ha potere di voto alle proposte di modifica del protocollo
  3. Si ottengono ricompense se qualcuno sblocca gli xARGO prima del tempo
  4. Si possono sbloccare gli xARGO bloccati ricevendo dopo 28 giorni i propri token ARGO
  5. Per chi ci ripensa e interrompe lo staking di xARGO c’è una penalità del 50%

Come si ottengono gli ARGO? Come vedete qui sotto:

Defi Argo Protocol

ci sono delle pools bCRO-CRO sia su VVS Finance che su MM Finance che distribuiscono ricompense in ARGO tramite yield farming.

Ad esempio come vediamo in questa pool di VVS Finance c’è un multi yield ovvero si ricevono ricompensse depositando liquidità nella pool sia in ARGO che nel token VVS della piattaforma. Naturalmente è possibile fare lo swap in token ARGO da altri token mentre xARGO non può essere tradato ma solo usato nella governance in quanto proviene esclusivamente dal liquidity mining.

Dove comprare CRO

Per iniziare bisogna partire dunque dalla coin CRO. Dove si può comprare e come ottenerla? Vediamo le alternative.

Il trader ha a disposizione numerose possibilità per comprare CRO e può scegliere ad esempio tra tra trading diretto e trading indiretto.

Il primo consiste nell’acquisto e nella vendita di asset reali. Il secondo consiste nel trading su prodotti derivati che pongano l’asset come sottostante. Il riferimento è al trading indiretto realizzato per mezzo di CFD, Contract For Difference.

I CFD sono strumenti simili ai Future ma sono emessi direttamente dai broker. Sono ugualmente sicuri, in quanto i broker che li emettono sono comunque regolamentati.

Qui di seguito, presentiamo due soluzioni per comprare CRO, direttamente o indirettamente: eToro e lo stesso Crypto.com.

Crypto.com

Crypto.com è una piattaforma di Exchange completa in tutte le sue componenti. Dunque, è finalizzata esclusivamente al trading diretto. Su Crypto.com si comprano e si vendono criptovalute reali, non sotto forma di sottostante.

Di conseguenza, le commissioni sono presenti. Le dinamiche che le attraversano sono numerose e complesse, ma vi basti sapere che si passa dallo 0,04% allo 0,4%.

Crypto.com eccelle per i servizi alternativi, come abbiamo visto, ma anche per l’offerta. Infatti, mette a disposizione oltre 20 valute fiat (euro, dollaro, sterlina etc.) e oltre 200 criptovalute. Ovviamente, con Crypto.com è possibile comprare CRO, con altre criptovalute presenti nel proprio wallert o con valute fiat.

Puoi aprire il tuo account su Crypto.com cliccando qui.

eToro

eToro è uno dei broker retail più famosi al mondo. E’ specializzato nei CFD, ma permette di praticare anche il trading diretto. Per esempio, è possibile acquistare e vendere azioni. In ogni caso, non impone commissioni. Queste sono sostituite dagli spread, che nella fattispecie sono sempre trasparenti, dichiarati, e ben bilanciati (secondo le caratteristiche dell’asset).

eToro offre una infrastruttura tecnica all’avanguardia, una piattaforma di trading nativa, strumenti analitici e strategici di prim’ordine.

Ha raggiunto fama eterna grazie al CopyTrading, servizio innovativo che permette di replicare fedelmente le mosse di un utente a propria scelta copiandone le operazioni.

Puoi aprire un conto di trading su eToro cliccando qui.

La piattaforma di Argo Finance

Vediamo allora come si presenta la piattaforma di Argo Finance in questa schermata:

Argo Finance: la home

Abbiamo detto che bCRO è la versione liquida del token CRO messo in staking. Il token può essere depositato nelle pool di liquidità e può essere utilizzato nelle applicazioni decentralizzate di Cronos.

bCRO = CRO + incentivi

Prezzo di bCRO = (Totale CRO + Totale ricompense CRO ) / bCRO in circolazione

bCRO in circolazione = Totale bCRO coniati – Totale bCRO bruciati

Argo può creare nuovi bCRO appena un CRO è depositato sulla piattaforma. Nel momento in cui viene fatto l’unstake il protocollo può fare il burning di bCRO. In questo modo il tasso di cambio è superiore leggermente al prezzo di 1 CRO proprio come avviene in tutti i protocolli di liquid staking.

Come mettere in staking bCRO su Argo Finance

Per iniziare a guadagnare le ricompense basta andare nella sezione Stake:

Staking CRO su Argo Protocol

collegare il proprio Wallet Metamask o Cronos Defi Wallet, selezionare il totale di CRO e cliccare su Stake.

Una volta approvata la transazione sul wallet potremo iniziare a ricevere i bCRO. Se non li vedete in Metamask ricordatevi di aggiungere il codice del contratto di bCRO all’interno del wallet per poterli vedere. Ad ogni modo li potete vedere direttamente all’interno di Argo Finance in bCRO Balance.

Argo Staking

Per fare lo staking di Argo invece bisogna andare nella sezione Governance:

e selezionare “Stake ARGO”. Scorrere nella pagina ed inserire l’importo dei token Argo da bloccare e poi basta cliccare sul pulsante “Stake ARGO”.

Bisogna poi spuntare la casella che ci dice che non possiamo prelevare i nostri Argo prima di 28 giorni ed in cambio riceveremo xARGO.

E’ possibile inoltre fare il Pledge bloccando ulteriormente xARGO nel protocollo per ottenere le ricompense sulle fees di emissione.

Commissioni e fees su Argo Protocol

Sulla documentazione ufficiale trovate tutte le commissioni e fees applicate da Argo Finance, vi consigliamo di leggerle perché possono cambiare. Al momento della scrittura di questa guida il 50% delle fees viene destinato alla tesoreria mentre l’altro 50% agli stakers di xArgo.

Ci sono poi le commissioni distribuite ai validatori per lo sviluppo del protocollo ed una commissione dello 0,3% per coloro che vogliono sbloccare Argo dalla piattaforma. Non ci sono commissioni invece per lo sblocco istantaneo sulle pool bCRO-CRO in quanto ci saranno le commissioni e lo slippage applicato dai market maker per scambiare bCRO in CRO.

Argo Protocol: le domande frequenti

Cos’è Argo Protocol?

Argo Finance è il protocollo di Liquid Staking della Cronos Chain. Funziona in combinazione con altri partners che consentono di depositare nelle pool di liquidità ed ottenere ricompense.

Cos’è il token bCRO?

Si tratta del token o derivato liquido che rappresenta la versione staked di CRO. Il token bCRO può essere impiegato nelle applicazioni di finanza decentralizzata di Cronos. Il Suo valore è leggermente superiore al prezzo di CRO per consentire di ricevere l’APR dello staking.

Argo Finance è un protocollo sicuro?

E’ un protocollo che è sottoposto ad un audit esterno Certik, tuttavia usandolo ci sono i classici rischi derivanti dall’utilizzo dei protocolli di finanza decentralizzata.

Argo Protocol: riepilogo

Conclusioni

Argo Protocol è il protocollo di Liquid Staking che mancava alla Cronos Chain per essere considerato un ecosistema finanziario completo.

Consente di mettere in staking CRO ricevendo un token liquido bCRO che può essere depositato nelle liquidity pool sui protocolli della Cronos Chain. Prima di investire in criptovalute e operare sui protocolli Defi fate le vostre ricerche e valutazioni personali.

Se invece siete interessati a sfruttare le oscillazioni di prezzo e fare trading sulle crypto potete sfruttare le piattaforme CFD che permettono di operare sulle criptovalute con commissioni basse.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.