App e piattaforme per trader: le novità dell’ITForum

forex-app

Come noto, i trader godono di una offerta di piattaforme mobile già notevole, pur destinata ad aumentare. Una valutazione resa ancor più palese dalle ultime novità che sono state presentate all’ITForum, fiera dedicata alle nuove tecnologia, giunta alla sua quindicesima edizione, che si è tenuta a Rimini il 22 e il 23 maggio.

L’intenzione si è rivelata palese. Le banche, soprattutto quelle che hanno una presenza sul web molto forte, si sono preposte l’obiettivo di sfruttare l’onda del mobile, il cui trend è in crescita costante e oltre ogni aspettative. Lo scopo finale è, ovviamente, quello di conquistare più trader possibili.

Protagonista, in questo senso, dell’ITForum, è Webank. Questa ha realizzato la piattaforma T3 per i sistemi Android. La T3 è già una realta nel panorama delle app per fare trading, ma fino a questo momento era un’esclusiva dei sistemi iOS. Webank non ha solo realizzato un lavoro di porting ma a aggiunto una novità. Questa riguarda la leva personalizzata: ora si potrà investire una cifra superiore a venti volte quanto si ha in giacenza.

Fineco ha invece deciso di differenziare l’offerta e ha proposto un’App, Logos Web, che si rivelerà utile non solo per i trader ma anche per i semplici correntisti (ovviamente solo per quelli che possiedono un conto presso Fineco). Lo scopo è quello di riuscire a tenere sotto controllo conti e risparmi. Le funzioni sono abbastanza complesse. Un esempio? Quella che permette di geolocalizzare una spesa tramite GPS. Fineco presenterà anche “Mercati e Trading”, la nuova pagina del sito ufficiale che offre informazioni sul mercato non regolamentato e che gode di un parco titoli davvero impressionante (circa diecimila).

Blinck ha invece presentato una versione di Scalper, App molto apprezzata e diffusa ormai da qualche anno. La novità principale è rappresentata dal servizio Multicurrency Extended, che permette di aprire conti con le valute straniere. Queste comprendono dollaro, franco svizzero, corona norvegese e dollaro canadese. Stesso discorso per Directa, che ha presentato la versione aggiornata della piattaforma Darwin. Le novità qui sono molte: il book orizzontale dispositivo, il portafoglio integrato, il drag&drop degli strumenti finanziari, le Api. Queste rappresentano un capitolo a sé stante, in quanto sono applicazioni che permettono l’interazione tra dispositivi di diversa natura e possono essere personalizzate per mezzo dell’integrazione con programmi esterni.

Protagonista dell’ItForum sarà anche IwBank, che proporrà tre promozioni per i nuovi clienti, divise in fasce di trading. La banca online ha anche organizzato un importante momento di formazione, diretto da Michele Pertile e Alessandro Colombo (dirigenti di IwBank) nella veste di professori. La lezione si è incentrata sulle tecniche di Scalping e Super Scalping. Tecniche borderline che si avvalgono di mercati particolarmente liquidi, volatili e veloci. Sempre Pertile e Colombo hanno condotto una interessante conversazione sullo strumento dei derivati.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.
Giuseppe Briganti, 1987. Nato a Reggio Calabria, blogger, laureato in Scienze della Comunicazione e Comunicazione Istituzionale e d’Impresa, sempre con il massimo dei voti. Appassionato di politica, economia, narrativa, ho cominciato a scrivere quando ho realizzato che pensare non mi bastava. Concepisco la scrittura come dialogo, battaglia tra idee e visioni del mondo. Consapevole che una verità unica ed eterna non esiste, mi piace persuadere il prossimo e, quando un’idea altrui mi conquista, farmi persuadere. Nella mia vita professionale ho scritto di qualsiasi argomento, ma trovo particolare piacere a scrivere di economia. Sono un attivista politico e ho collaborato durante la campagna elettorale con il candidato sindaco di Reggio Calabria per il centrosinistra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here