Amazon, al via la consegna di medicine

Amazon entra ufficialmente nel settore delle farmacie. Il gruppo guidato da Jeff Bezos ha acquisito Pillpack, una azienda americana attiva nella consegna a domicilio di medicine. Timori per i principali competitor che già registrano pesanti perdite a Wall Street.

Amazon – Pillpack, è ufficiale

Amazon debutta nel comparto delle farmacie dopo mesi di rumors al riguardo. Il gigante dell’e-commerce ha annunciato ufficialmente l’acquisto di Pillpack, una nota farmacia online statunitense addetta alla preparazione di medicine pre-dosate e attiva nelle consegne a domicilio.

In base a quanto contenuto nella nota ufficiale della società, la definizione della transazione è stata fissata per la seconda parte dell’anno.Per quanto riguarda i costi dell’operazione, i termini finanziari non sono stati resi noti ma Amazon avrebbe sborsato un miliardo di dollari. È quanto reso noto dall’autorevole Wall Street Journal. In questo modo il gigante del commercio online entra in un settore in cui ogni anno si muovono più di 400 miliardi di dollari.

Secondo le ultime indiscrezioni, Amazon avrebbe battuto al fotofinish un altro gigante mondiale del calibro di Walmart, leader nel retail negli Usa.

Come dichiarato dallo stesso Jeff Bezos, l’azienda con l’acquisizione di Pillpack mira a consentire alle persone di “risparmiare tempo, aiutarle a semplificare la loro vita e vivere una esperienza migliore”.

Amazon medicinali, crollano in Borsa i competitor

Jeff Bezos questa volta è riuscito ad avere la meglio su Walmart dopo che lo scorso mese di maggio era stato battuto dal colosso del retail nella corsa per acquisire il controllo di Flipkart, il cui 77 per cento è passato di mano per 16 miliardi di dollari.

Grazie all’acquisizione di Pillpack, Amazon d’ora in poi potrà spedire i farmaci in tutti gli Stati Uniti, con la sola eccezione delle Hawaii.
I principali competitor al momento hanno dichiarato di non essere preoccupati dall’ingresso di Amazon nel comparto delle farmacie, anche se i primi passaggi in Borsa non sono per nulla positivi.

L’acquisizione ha infatti avuto un impatto immediato a Wall Street dove sono state registrate pesanti battute d’arresto per i titoli delle più grandi catene farmaceutiche americane, con Walgreens Boots, Rite Aid e Cvs Health in rosso di circa il 10 per cento.

Il completamento della transazione Amazon-Pillpack naturalmente è subordinato al via libera delle autorità di regolamentazione statunitensi.

Amazon ha chiuso l’ultima seduta in Borsa in progresso di oltre 2 punti percentuali.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY