Airdrops: come ottenere criptovalute gratis

Cos’è Airdrops? Airdrops è una truffa? In questo articolo, vedremo come funziona questa piattaforma per ottenere criptovalute gratuitamente.

In effetti, detta così, sembra una delle solite truffe che aleggiano sul web. Pronte ad attrarre quanti vogliono guadagni facili smanettando sul proprio smartphone o tablet. Senza particolari patemi né necessita di formarsi sull’oggetto del proprio investimento.

Dunque, lo scopo di questa guida completa su Airdrops è proprio quello di fornire tutte le spiegazioni utili, per fugare ogni giusto dubbio quando si tratta di criptovalute.

Se volete investire sulle criptovalute, la soluzione più conveniente è quella dei contratti CFD. Con i broker regolamentati si può, infatti, negoziare sull'andamento del prezzo. Il broker FP Markets (trovi qui il sito ufficiale) permette di fare trading sulle principali critptovalute con commissioni molto basse.

Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Airdrop: cos’è

Cos’è un airdrop? Tutto parte dalla loro traduzione dall’inglese, che significa letteralmente: “lanciare con il paracadute”.

In effetti, gli airdrop sono una occasione piovuta dall’alto. In questo caso, ad essere lanciati non sono temerari hobbisti o eroici soldati. Bensì, si tratta di token (o coin) ricevuti gratuitamente.

Airdrop come funziona

Come funziona un airdrop? Innanzitutto, serve un address compatibile erc20.

Quando un Airdrop termina, i token (o coin) vengono inviati all’indirizzo del wallet indicato. Generalmente, per un valore complessivo che oscilla in un range tra 1 e 5 dollari.

Chi lancia un airdrop utilizza una parte dei token del progetto, solitamente un 2-3 percento sul totale previsto. Inviati poi a quanti decideranno di aderire in modo attivo alla campagna.

Questi ultimi dovranno compiere delle specifiche azioni, niente di trascendentale. Le quali variano in base alle campagne.

Può essere richiesto, per esempio:

  • di iscriversi al sito che ha lanciato l’airdrop
  • seguire uno o più canali social ufficiali
  • iscriversi al suocanale
  • invitare altre persone ad aderire al progetto

Airdrops: le domande frequenti

Cos’è l’airdrop nelle criptovalute?

Si tratta di una iniziativa utilizzata molto durante le ICO (Initial Coin Offering) e che mira a distribuire gratuitamente token

Gli airdrops sono convenienti?

Possono risultare convenienti per guadagnare piccole cifre. Conviene spostarsi sul trading vero e proprio di criptovalute che può generare profitti se si utilizzano le piattaforme serie e autorizzate.

Perchè vengono usati gli airdrops?

Per una questione di visibilità, consistono iniziative che hanno l’obiettivo di lanciare ad esempio criptovalute o per spingere una ICO.

Quanto si guadagna con gli airdrops?

I guadagni sembrano una miseria, ma se riuscite a drizzare bene le vostre antenne sui vari airdrop che si svolgono quotidianamente e mantenengo una certa costanza, potreste anche arrivare a guadagnare cifre che oscillano tra i 10 e i 50 dollari.

Cifra che, al cambio attuale favorevole all’Euro, tende ad essere anche leggermente maggiorata.

Inoltre, occorre aggiungere un altro elemento: certe volte, quando il progetto è vincente, i token ricevuti vedono anche incrementare di molto il loro valore.

Facendo un esempio concreto, si pensi ad OmiseGO, che ha donato tramite airdrop 9.7 OMG per ogni ETH posseduto nel proprio wallet. Nonché 0.3 OMG per ogni OMG.

Quanti hanno aderito all’iniziativa, si sono ritrovati con i token Omisego che, dopo qualche mese, sono arrivati a $24,00.

Ti potrebbe interessare anche: Come comprare e guadagnare con le criptovalute.

Perché vengono lanciati gli airdrops?

Anche questa domanda è lecita. Ti starai effettivamente chiedendo cosa ci guadagna chi fa degli airdrops. Ovviamente, nessuno fa niente per niente. Specie quando si tratta di denaro.

Infatti, le campagne Airdrop hanno come obiettivo quello di raggiungere una fetta di utenti molto ampia, quindi di farsi una ottima pubblicità. A

In genere, gli airdrops sono uno strumento molto utilizzato quando si sta per lanciare una ICO, la Initial Coin Offering. Strumento utilizzato per raccogliere fondi.

In questo modo, si attira l’utenza avvicinandola al progetto e magari si cerca di avvicinare potenziali investitori.

E’ un po’ come quando un brand di profumi distribuisce campioncini gratis per far scoprire alle persone la nuova fragranza.

Airdrops truffa?

Gli airdrops sono una truffa? Come spesso rispondiamo quando si tratta di criptovalute, rispondiamo con un dipende: ovvero, dipende dai canali che si utilizzano.

Le truffe sono sempre dietro l’angolo e anche la partecipazione agli airdrops possono costituire una truffa. Nel paragrafo successivo vediamo quali sono i rischi connessi.

Airdrop rischi

Quali sono i rischi di partecipare agli aidrops? Il fatto, per esempio, che possono richiedere determinati dati personali. Su tutti, la chiave privata del proprio wallet.

Questo è un dato che non va mai dato. E’ come se deste il codice Pin del vostro bancomat o le chiavi della vostra auto o della vostra casa.

Un airdrop legale e trasparente, alias onesto, vi chiederà solo il vostro indirizzo pubblico per ricevere i token. Altrimenti, rischiate seriamente che vi svuotino tutto il wallet.

Occhio poi a quanti si offrono come intermediari tra te e un airdrop. Offrendoti assistenza per potervi partecipare, per esempio, chiedendoti la chiave privata del tuo wallet. O altri dati sensibili.

Sulle community, soprattutto quelle frequentate da Nerd, sono molti i malintenzionati che si travestono da buoni samaritani.

Limitati a ricevere solo consigli se sei alle prime armi, ma non dare alcun dato privato.

Come partecipare ad un airdrop

Cosa occorre per poter partecipare ad un airdrop? Poche semplici cose, ma essenziali:

  • Avere un profilo Social. Possibilmente uno o più tra Facebook, Twitter e Instagram
  • Installare, se non la si ha ancora, la app di messaggistica Telegram sul proprio smartphone
  • Fornire un indirizzo email per potersi registrare al sito ufficiale della società che ha creato la campagna pubblicitaria
  • Avere un Wallet dove saranno inviati i token. Si tratta di un portafoglio digitale. Il più utilizzato è la blockchain di Ethereum (ERC20). Molto consigliata è l’installazione del wallet MyEtherWallet o MetaMask. I quali vi daranno una chiave privata, che dovrete custodire gelosamente e non dare a nessuno. Escludete quindi l’iscrizione agli Exchange, che forniscono sì un wallet ma non una chiave privata

Airdrops tipi

Quali e quanti tipi di aidrops esistono? I seguenti:

  • Standard: richiedono solamente la registrazione, al fine di restare aggiornati sul progetto mediante newsletters
  • Bounty: occorre svolgere qualche azione sui Social. Per esempio, condividere un link o coinvolgere altre persone ad aderire ai progetti
  • Holder Airdrops: occorre già possedere una criptovaluta per poterne ottenere una gratuita. Abbiamo fatto prima l’esempio di Omisego, ma anche Tron ha fatto qualcosa del genere
  • Airdrops esclusivi: questa tipologia è solitamente gestita e ospitata da siti Web e profili Social con vasto seguito. Potrai partecipare agli airdrop facendo parte di quella Community

Conviene partecipare ad airdrops?

Tutto sommato, possiamo rispondere di sì. In fondo, è un’attività gratuita e richiede poche semplici azioni da eseguire. Inoltre, una volta capito come funziona e partecipato ai primi airdrops, vi risulterà molto semplice e andrete a caccia di sempre nuove occasioni.

Ovviamente, state sempre attenti a chi li promuove e ai dati sensibili che vi richiede.

Investire in criptovalute

Questo è ovviamente un modo molto semplice e poco dispendioso per investire in criptovalute.

Se però cerchi un vero e proprio investimento, le strade da perseguire sono 3:

  • Mining: risolvere calcoli algebrici in cambio di una ricompensa in token
  • Trading online: iscriversi ad un Broker ed investire sulle criptovalute tramite CFD
  • Exchange: acquistare criptovalute su piattaforme di scambio e scambiarle con altre criptovalute o valute FIAT

Si tratta di strade molto diverse. Tuttavia, la prima è diventata molto difficile, poiché richiede un dispendio di energia e investimenti importanti in strumenti informatici. Non a caso, sono nati dei mining pool. Ovvero, grandi società che investono massicci capitali.

La seconda è quella più consigliabile, purché si scelgano broker con regolare licenza.

La terza non è male, ma occorre sapere che ogni Exchange prevede criptovalute diverse e non tutti prevedono la possibilità di scambiare cripto con valute FIAT.

Inoltre, gli Exchange sono sovente vittima di attacchi Hacker. Quindi, si consiglia di prelevare periodicamente le criptovalute possedute dal proprio wallet.

Piattaforme per criptovalute

Soffermiamoci sul trading online. Ecco i due Broker che a nostro avviso potreste provare:

eToro

Il Broker eToro (clicca qui per il sito ufficiale) ha ben 3 licenze (CySEC, FCA e ASIC), prevede un solo account con 200 euro di deposito minimo. Ottime condizioni riguardo le commissioni e gli spread.

Il Broker eToro prevede alcuni servizi come:

  • Copy trading per copiare i trader migliori
  • Social trading per interagire con gli altri trader
  • CopyPortfolios per investire in panieri di beni

Per aprire un account su eToro clicca qui.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

OBRinvest

Il broker OBRinvest (clicca qui per il sito ufficiale) ha licenza CySEC, conta 4 account diversi, che vanno da un deposito minimo di 250 euro a oltre 50mila euro.

OBRinvest ha una ottima offerta in termini di commissioni e spread.

Tra i servizi più interessanti, troviamo i segnali di trading. Elaborati dagli esperti del colosso del settore Trading Central.

Per aprire un account su OBRinvest clicca qui.

Conclusioni

Dunque, in conclusione, possiamo dire che gli airdrops possono convenire per chi è alle prime armi con le criptovalute e vuole guadagnare un gruzzoletto mensile con pochi sforzi.

Ovviamente, altro discorso è investire seriamente sulle criptovalute. In tal caso, occorre utilizzare i Broker sopra menzionati.