Agenzia Entrate aggiorna i valori delle quotazioni immobiliari

L’Agenzia delle Entrate ha diramato un comunicato nel quale afferma di aver aggiornato le quotazioni del proprio Osservatorio del Mercato Immobiliare, con i dati del primo semestre 2014, e con un’indicazione dei valori al metro quadro di abitazioni, locali commerciali, uffici e capannoni industriali che sembra aver inglobato un ulteriore livello di dettaglio territoriale rispetto alle precedenti abitudini.

Sebbene le quotazioni non siano pienamente attendibili, possono comunque rappresentare una media di riferimento per tutti coloro i quali desiderano acquistare, vendere o locare un immobile, e vogliono avere un’idea del “comportamento” del mercato. Pertanto, prima di compiere in essere eventuali operazioni immobiliari, o per rendersi conto, semplicemente, di come stia andando il proprio quartiere in termini di prezzi immobiliari, è buona abitudine procedere alla consultazione gratuita della banca dati, disponibile sul sito agenziaentrate.gov.it.

Inoltre, ricorda ancora l’Agenzia, sul canale YouTube, è disponibile un nuovo tutorial che spiega le modalità di consultazione delle quotazioni tramite pc, smartphone e tablet. “Al pc e in mobilità, quotazioni sempre disponibili – Le quotazioni possono essere consultate in base al semestre, alla Provincia, al Comune, alla zona e alla destinazione d’uso, sia attraverso la ricerca testuale che tramite la navigazione su mappa, utilizzando il servizio Geopoi, che sovrappone la cartografia alle cosiddette zone omogenee Omi. Cliccando sulla zona desiderata, si potranno conoscere il valore minimo e il valore massimo al metro quadro delle diverse tipologie edilizie: residenziale, commerciale, terziaria o produttiva”.

Non solo. Tra le novità preannunciate – e mantenute – dall’Agenzia, vi è anche la possibilità di consultare le quotazioni in mobilità, utilizzando l’applicazione Omi mobile, che sfrutta la tecnologia GPS presente in smartphone e tablet, raggiungibile digitando sul proprio browser l’indirizzo http://m.geopoi.it/php/mobileOMI/index.php.

La novità riguarda circa 7.500 comuni. Per gli altri comuni non ancora interessati dall’innovazione e dall’aggiornamento dei dati (589) è comunque in corso di completamento la revisione generale delle zonizzazioni comunali, avviata nel 2014.

“Le quotazioni di questi ultimi saranno pubblicate in concomitanza alla pubblicazione del secondo semestre dell’anno. Sia le zonizzazioni sia le quotazioni relative al primo semestre 2014 potranno comunque subire variazioni per effetto di eventuali rettifiche di possibili anomalie e incoerenze” – ricorda ancora il comunicato, che si conclude ricordando che “sul canale YouTube dell’Agenzia, “Entrate in video”, è disponibile un tutorial che spiega passo dopo passo come consultare i dati. Il video, autoprodotto internamente e a costo zero, è accessibile a tutti i contribuenti, grazie all’utilizzo di sottotitoli in italiano e nelle principali lingue straniere, all’indirizzo www.youtube.com/Entrateinvideo”.