Agenzia delle Entrate: in arrivo le lettere per gli affitti non versati.

L’Agenzia delle Entrate è prossima ad inviare sessanta mila lettere indirizzate ai contribuenti risultanti non in regola con la dichiarazione relativa agli affitti. Il controllo riguarda l’anno 2012 e, a quanto pare, non tutti i redditi sono stati dichiarati anche se in regime di cedolare secca, i quali dovranno prevedere a rimediare gli errori attraverso il “ravvedimento operoso”.

casa

Calcolo delle somme dovute all’Agenzia dell’Entrate

Nella missiva che verrà recapitata nei prossimi giorni, saranno contenute tutte le procedure che i contribuenti dovranno seguire per il calcolo ed il versamento dell’importo dovuto. Per semplificare il calcolo relativo agli affitti non versati nel 2012, sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stato inserito un calcolatore online specifico per il conteggio del ravvedimento operoso e degli interessi maturati in quattro anni. Come poc’anzi accennato, la comunicazione perverrà ai cittadini che nel Modello Unico o nel 730 del 2013 per i redditi relativi all’anno precedente, non hanno fornito tutte le informazioni degli importi derivanti dagli affitti di immobili/fabbricati.

Ravvedimento operoso

Attraverso il ravvedimento operoso, se il contribuente ammette il difetto, potrà pagare le sanzioni relative alle omissioni in forma ridotta. Tuttavia se al contribuente risultasse l’imputazione di un’ erronea evasione fiscale, potrà avviare un legittimo ricorso.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY