Acquistare Bitcoin con PayPal si può: ecco le migliori alternative per farlo

Come acquistare Bitcoin tramite Paypal? Quali sono le alternative per acquistare bitcoin tramite Paypal? Acquistare Bitcoin tramite Paypal è sicuro? Tutti pazzi per Bitcoin, o quasi, non esageriamo. La criptovaluta è stata lanciata nel 2009 da Satoshi Nakatomo, pseudonimo dietro cui si nasconde il suo sviluppatore o i suoi sviluppatori, che hanno messo in pratica una idea partorita l’anno precedente. L’obiettivo iniziale è quello di creare un sistema monetario che sia del tutto svincolato da quello tradizionale. E che sfugga dal controllo di poteri centrali come quello dei governi nazionali e delle Banche centrali. Un sistema decentralizzato e democratico, dove a deciderne le modifiche siano gli stessi utenti finali.

Certo, alcuni prepositi non sono stati del tutto rispettati visto che il potere si sta concentrando nelle mani di pochi miners. Inoltre, il bitcoin patisce una eccessiva lentezza nella esecuzione dei blocchi. Problemi che sono stati ovviati dalle criptovalute nate successivamente. Si pensi ad Ethereum, Ripple, Litecoin, Monero, Nem, Dash. O la stessa Hard Fork nata da Bitcoin, come Bitcoin Cash. Malgrado i suoi quasi dieci anni di vita, Bitcoin inoltre trova ancora poco spazio nella economia reale. Pochi sono gli esempi tangibili come quello della Università di Nicosia, la più importante di Cipro, che dal 2014 accetta il pagamento delle tasse universitarie i bitcoin. Oppure alcuni principali siti di e-commerce (tra cui Amazon) li accettano come forma di pagamento ma solo tramite alcuni mediatori finanziari. Insomma, la strada per andare a fare la spesa coi bitcoin è ancora lunga. Ma ha fatto nascere un mondo, quello delle criptovalute, che oggi è diventato un asset interessante ed attrattivo.

Comunque, i bitcoin continuano a suscitare interesse da parte dei cybernauti. E allora, come acquistare bitcoin tramite Paypal? Vediamolo di seguito.

Sommario

Paypal cos’è, come funziona, livello di sicurezza

Prima di passare al setaccio le metodologie migliori per comprare bitcoin tramite Paypal, è giusto fare un breve accenno a questa piattaforma molto utilizzata. Che si fa preferire specie negli acquisti online, in quanto, in caso di mancato recapito dell’oggetto acquistato o della sua non conformità con quanto descritto nell’annuncio, Paypal offre comunque una garanzia di rimborso all’acquirente. Vediamo in breve cos’è Paypal, come funziona Paypal, il livello di sicurezza Paypal.

Paypal cos’è

Cos’è PayPal? E’ una piattaforma on line di trasferimento di denaro in circa 30 valute e in oltre 50 Paesi. Connettendosi al sito è possibile registrarsi per ottenere login e password per il proprio account, che, una volta attivato, risulta visivamente e operativamente simile a quello di una qualsiasi piattaforma di home banking. Certo, occorre fare delle distinzioni rispetto ad un conto corrente bancario: non prevede oneri né canoni, né la possibilità di pagare bollette o fare trading. Tuttavia, è possibile effettuare pagamenti, ricevere denaro, o pagare automaticamente beni e servizi acquistati on line tramite i circuiti abilitati. Paypal ha anche introdotto una propria carta prepagata, oltre ad una app per smartphone, al fine di rendere più semplici gli acquisti anche dal proprio dispositivo mobile.

Paypal come funziona

Come funziona Paypal? Innanzitutto, è molto comodo per la sua rapidità. Di fatto, il denaro trasferito da un conto all’altro arriva subito. I trasferimenti possono essere effettuati sia nelle vesti di cittadino privato, che di società. Emettendo in automatico regolare ricevuta o fattura dopo ogni operazione. Se si trasferisce denaro a parenti o amici, è possibile scegliere la relativa opzione, così l’operazione non sarà gravata da commissioni. Se invece il denaro è trasferito da una società, viene applicata una commissione espressa in percentuale sull’importo trasferito. Così come per il trasferimento di denaro utilizzando soldi non disponibili sul conto o su una prepagata PayPal, ma prelevati dal conto corrente. Invece, sono gratis anche i pagamenti per acquisti tramite e-commerce, gli accrediti a privati e il trasferimento di denaro da PayPal a conto corrente e viceversa.

Il denaro di cui si necessità può essere caricato sull’account, che così funziona come un vero e proprio conto ricaricabile indipendente. O, ancora, può essere addebitato sulla carta di credito, sulla prepagata o sul conto corrente collegato al profilo dell’utente.

Paypal livello sicurezza

Paypal offre una ottima sicurezza. Non solo dal punto di vista dei rapporti tra chi svolge transazioni (acquirente/venditore, piattaforme di cambio monete, parenti o amici che si inviano soldi, dipendente/imprenditore). Ma anche dal punto di vista dei dati di entrambi: solo PayPal li conosce essendo protetti da un avanzato sistema di crittografia. Nel momento in cui si effettuano le transazioni, le terze parti coinvolte conoscono solo il nome identificativo del titolare del conto

PayPal, che coincide con il suo indirizzo e-mail, che avrà scelto in sede di attivazione dell’account. Quindi, tradotto in soldoni, io conoscerò solo la sua mail e nient’altro. Un ottimo sistema per chi deve dare i propri dati online ad esempio per vendere qualcosa.

I soldi presenti sul conto Paypal possono essere o lì trattenuti senza alcuna commissione di giacenza, oppure trasferiti sul proprio conto corrente tramite la carta associata. In genere ci vogliono 2-3 giorni lavorativi. Paypal può essere molto utile anche per ricaricare in totale sicurezza il saldo di una piattaforma di scommesse sportive. O un broker per il trading online. Ed è proprio di quest’ultimo caso che ci occuperemo di seguito.

Acquistare Bitcoin con Paypal tramite CFD

Diciamo pure che il modo più semplice per comprare Bitcoin con Paypal è attraverso i CFD. Acronimo di Contratti per Differenza, consentono di detenere un asset senza possederlo direttamente dato che ne rispecchia in tutto e per tutto il valore. Un altro vantaggio nel comprare Bitcoin attraverso CFD è che è possibile farlo solo attraverso Broker con regolare licenza. Come quella da parte della CONSOB, organo preposto al controllo sui mercati finanziari sul territorio italiano. O la Cyprus Securities & Exchange Commission (meglio conosciuta con l’acronimo CySEC), massima autorità di controllo a livello europeo con sede a Cipro. O ancora, la Financial Conduct Authority (FCA), massima autorità in materia della Gran Bretagna. Acquistare Bitcoin tramite CFD conviene anche per un terzo motivo: il mondo delle criptomonete è ancora privo di regolamentazione e dunque comprando bitcoin attraverso altri provider comporta seri rischi di incappare in una truffa. Stesso discorso per gli exchange, i quali non danno garanzia.

Su quali Broker acquistare CFD di bitcoin? Intanto, come preferiamo sempre ricordare, le piattaforme per il trading online devono rispondere a determinate caratteristiche. Oltre alla regolare licenza, ricordiamo che esse devono offrire un Conto demo con cui fare pratica da neofiti. Offrire formazione continua attraverso seminari via web (webinar), corsi e-learning, incontri annuali nelle principali città italiane. Devono prevedere Grafici chiari che spieghino l’andamento degli strumenti di nostro interesse in un determinato intervallo di tempo sempre scelto da noi. Devono garantire una assistenza clienti raggiungibile sempre, in italiano e attraverso più strumenti: chat interna al sito, mail, telefono. News che riepiloghino come è andata la giornata di Borsa e su quegli eventi che potrebbero influenzarla direttamente o indirettamente (elezioni politiche, Opa, colpi di stato, catastrofi naturali, acquisizioni, cessioni, ecc.).

Quando ci si iscrive ad un Broker, essi offrono più metodi per versare e prelevare denaro. Tra cui Paypal. Sito anch’esso ormai sotto la lente di ingrandimento del Fisco italiano. Ecco quali sono i Broker che vi consigliamo di usare per fare trading di Bitcoin tramite CFD:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial tradingTrading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Acquistare Bitcoin con Paypal: cos’è e come funziona LocalBitcoins

Cos’è e come funziona LocalBitcoins? Senza dubbio questa è una delle opzioni preferite da chi vuole comprare bitcoin tramite Paypal. Su LocalBitcoins è possibile acquistare e vendere più valute digitali. E’ sufficiente svolgere una piccola ricerca e ci si renderà conto di quanto è possibile trovare decine di venditori che accettano questo metodo di pagamento.

Uno dei primi vantaggi è senza dubbio il fatto che è possibile risparmiare le commissioni. In generale, viene richiesto ovviamente un conto PayPal verificato, ma anche di possederlo da più tempo. In pratica i passaggi da seguire sono i seguenti:

  • Occorre disporre di un account PayPal verificato e il proprio vero nome deve corrispondere a quello su LocalBitcoins
  • Da PayPal, è necessario inviare il denaro alla sua e-mail in modalità “Inviare denaro ad amici e familiari”
  • Questa opzione è gratuita, altrimenti la commissione è pari al 5%

Il tutto avviene nella massima sicurezza: il venditore per prima cosa deposita la cifra di BTC che desideri acquistare sulla piattaforma di cambio, e nel momento in cui verifica il pagamento, tale importo arriverà nel proprio portafoglio. Pertanto, non c’è possibilità che uno freghi l’altro. Tuttavia, come fate quando utilizzate eBay o Amazon, controllate sepre il rating dei venditori e affidatevi a quelli con una alta percentuale di feedback positivi, del 100% o quasi. Qualche recensione negativa ci può stare ma se inserita in un contesto di tantissime recensioni positive.

Per quanto concerne le commissioni, esse sono molto convenienti: la commissione può variare tra 0,0001 e 0,0010 BTC. Gli utenti che si qualificano come venditori o acquirenti abituali pagano l’1% dell’importo acquistato.

Comprare Bitcoin con Paypal: VirWoX cos’è e come funziona

Cos’è e come funziona VirWox? Questo sito si fa preferire per la velocità delle transazioni. Le commissioni sono accettabili e la sicurezza delle transazioni è molto alta. VirWox vanta 10 anni di attività alle spalle e si rivolge soprattutto a quanti giocano a Second Life (il gioco virtuale uscito negli anni 2000 dove ognuno può crearsi una propria identità virtuale) e che vogliono acquisire la sua moneta virtuale “SLL”. Il sistema ci porterà al nostro wallet su Paypal. Ecco come usare VirWox per acquistare Bitcoin tramite Paypa:

Per registrarsi su VirWoX:

1. Inserire i propri dati, non modificare l’opzione “Connessione all’avatar”, a meno che non se ne abbia una su Second Life

2- Effettuare un deposito utilizzando il proprio account PayPal (dato che si tratta di un nuovo account, si avrà un un limite di 90 euro iniziale).

Per depositare BTC su VirWoX:

1. Una volta depositato il denaro su VirWoX, è possibile acquistare la valuta di Second Life, gli SLL.

2. Eseguire ordine di acquisto da SLL a Bitcoin. Poi scegliere l’opzione Ritiro, inserire la quantità che si desidera prelevare e aggiungere l’indirizzo al proprio portafoglio.

Riguardo le commissioni per eseguire il deposito, occorrerà paghare 0,35 centesimi di euro più il 3,4% del valore del deposito. Naturalmente, riguardo ai costi, il tutto dipenderà dalla quantità e dal tipo di ordine che si imposterà (Mercato o Limitato). Vale però anche la pena dire che VirWox accetta anche altre forme di pagamento oltre Paypal: ovvero Paysefcard, Neteller, OKPay e ovviamente carte di credito. Le commissioni variano in base alla quantità di euro o valute che vengono spostate.

Come comprare Bitcoin con Paypal: Cryptonit cos’è e come funziona

Cos’è Cryptonit? Come funziona Cryptonit? Si tratta di una piattaforma di scambio avviata nel 2013, con la quale si può convertire il proprio saldo PayPal in Bitcoin molto velocemente e senza complicanze. La prima volta, per verificare il proprio account, sarà richiesto di mostrargli la propria carta d’identità o la patente di guida, insieme ad una ricevuta che abbia il proprio indirizzo. Prima che tutto sia verificato, sarà necessario del tempo. Ma ciò dimostra quanto sia serio e sicuro questo sito.

Cryptonit prevede appunto l’utilizzo di un conto PayPal per effettuare un deposito in euro o in dollari. Dopodiché sarà possibile acquistare BTC. Tuttavia occorre sottolineare che le commissioni previste da questo sito sono comunque alte:

  • 9,8% del valore del deposito (minimo 2 euro).
  • 2% se si preleva il denaro dal proprio conto PayPal (minimo 1 euro).

Convertire credito da PayPal a Bitcoin: Wirex App cos’è e come funziona

e-coin.io ha lanciato da poco una carta di debito, che è possibile usare sia in formato fisico che virtuale. Una volta che ci si è registrati su Wirex, sarà possibile acquistare Bitcoin con il saldo PayPal. Questo è il metodo per ricaricare questa carta di debito, che poi sarà possibile utilizzare per pagare in qualsiasi negozio che accetti carte del circuito Visa o MasterCard. Semplice no? un’altra valida alternativa per convertire il conto Paypal in Bitcoin.

Se si sceglie il formato virtuale della carta, si dovrà solo ricaricare il proprio conto di 3 euro, scegliere l’opzione Creare carta virtuale e in pochi secondi ci arriverà una mail di conferma. Dopodiché potremo abbinarla al nostro account PayPal ed effettuare così il primo trasferimento di fondi sulla nostra nuova carta. Riguardo i costi, Wirex/E-coin non addebita alcun costo per questo servizio. Tuttavia, Paypal applicherà una tariffa di ritiro di 5 euro per ogni transazione. Il minimo importo prelevabile è di 10 euro.

Ecco i paesi dove la carta Wirex è attivabile:

Bahamas, Bahrain, Botswana, Bulgaria, Cile, Croazia, Estonia, Georgia, Gibilterra, Honduras, Islanda, Indonesia, Israele, Italia, Jordan, Kazakhstan, Lettonia, Lesotho, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Mauritius, Moldova, Marocco, Mozambico, Oman, Filippine, Romania, San Marino, Arabia Saudita, Senegal, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia, Uniti Uruguay ed Emirati Arabi Uniti.

Da questa lista si evince che Wirex è utilizzabile in ben 40 Paesi, tra cui il nostro, dislocati tra Europa, America centrale, Africa e Asia.

Come comprare Bitcoin tramite Paypal utilizzando E-Coin? Con pochi semplici passaggi, i seguenti:

1. Collegare la carta di debito virtuale E-coin a PayPal

  • Accedere al proprio conto PayPal, andare su “Carte” e fare clic su “Aggiungi una carta”
  • Cliccare su “Aggiungi un’altra carta”
  • Compilare i campi inserendo il tuo nome, i dati della carta E-coin (assicurarsi di usare la propria carta Visa virtuale) e il proprio indirizzo Fare “Aggiungi carta” per procedere al passaggio successivo

Fatto ciò, PayPal chiederà di confermare la nuova carta. Fare clic su “Conferma la mia carta” e PayPal inizierà una serie di operazioni per verificare la carta. Il Saldo minimo sulla carta per essere accettato da PayPal è di 3 euro come detto in precedenza. Sarà chiesto di inserire un codice di PayPal.

Andare al proprio account di Wirex/E-Coin. Sotto le “transazioni della carta” si vedrà un codice di 4 cifre da PayPal. Prendere nota del codice.

Tornare al proprio conto PayPal e inserire il codice di 4 cifre. La nostra carta E-coin sarà così collegata al proprio conto PayPal.

2. Prelevare fondi da PayPal utilizzando la propria carta di debito E-Coin virtuale

  • Andare sul proprio conto PayPal e cliccare su “Preleva”
  • Selezionare “Preleva fondi dalla carta”
  • Inserire la quantità di fondi che si desiderano ritirare, scegliere la propria carta Visa E-Coin e fare clic su “continua”. L’importo minimo per prelevare è come detto di 10 dollari. Le commissioni previste da PayPal verranno detratte da tale importo.
  • La richiesta di prelievo è in fase di processo. In genere, per poter vedere i propri fondi sulla carta E-coin, ci vogliono tra i 5 e i 7 giorni lavorativi

3. Compra Bitcoin usando la carta E-Coin

Una volta versati i fondi da Paypal a E-coin, è possibile acquistare Bitcoin finalmente:

  • Una volta che i fondi sono trasferiti, accedere al proprio account E-coin e selezionare “Compra Bitcoin”
  • Inserire la quantità di Bitcoin che si desidera acquistare (importo minimo 0.01 BTC). I fondi saranno sottratti dalla carta E-coin
  • Fare clic su Invia

Riceveremo una email di conferma dopo aver effettuato il nostro acquisto.

Acquistare Bitcoin con Paypal conviene?

Conviene comprare Bitcoin con PayPal? Diciamo tutto sommato di sì. Certo, non è la soluzione più economica, ma oggi viene preferita da tanti utenti soprattutto per quanto concerne la sicurezza. Infatti, “il filtro” di Paypal offre una certa garanzia, come quando si acquista qualcosa sui siti di ecommerce come Amazon e eBay. Tuttavia, è giusto sapere che:

  1. Oltre a controllare il costo delle commissioni, occorre pure verificare il prezzo di acquisto dei Bitcoin.
  2. Le piattaforme suggerite sono senza dubbio sicure, ma consigliamo di convertire il proprio deposito in Bitcoin e trasferirlo presto nel proprio wallet (portafoglio virtuale). Così saremo sicuri di controllare appieno i propri BTC. In questo modo, solo tu avrai il controllo dei tuoi fondi.

Quando SI acquistano Bitcoin tramite PayPal, si ha sempre un certo vantaggio nei confronti del venditore. E questo costituisce uno dei motivi per cui PayPal non vuole che la sua piattaforma venga utilizzata per eseguire transazioni di valute digitali. Mettiamo il caso di aver acquistato Bitcoin e decidiamo di sporgere denuncia perché asseriamo di non averli mai ricevuti. Se il venditore non fornisce le prove sufficienti di tale operazione, sarà molto più difficile provare che li abbiamo realmente acquistati, e quindi si potrebbe finire per restare senza i Bitcoin e senza il denaro pagato per essi.

Come vendere Bitcoin con Paypal

E se volessimo eseguire il procedimento inverso? Come vendere Bitcoin con Paypal? Alcune delle piattaforme che consentono l’acquisto di bitcoin con PayPal ne permettono anche la vendita, come la succitata LocalBitcoins. Possiamo vendere i nostri bitcoin anche su eBay, precisando nel nostro annuncio che vogliamo ricevere i pagamenti sul nostro conto PayPal. Anche qui vale sempre la stessa regola: accertiamoci di vendere i nostri bitcoin solo ad account PayPal verificati. Controlliamo che le recensioni dell’acquirente siano positive al 100% e che la sua email su eBay sia la stessa che utilizza per il suo account registrato su PayPal.

PayPal suggerisce altresì di richiedere la fotocopia dell’ID per essere sicuri dell’account PayPal. In fondo si tratta pur sempre di soldi, anche se virtuali. Meglio prendere tutte le contromosse.

Come cambiare Bitcoin con Paypal

In realtà, Paypal ci offre una terza possibilità: cambiare bitcoin con Paypal.

In questo caso possiamo far riferimento ancora ai servizi di VirWox, che permette di cambiare i bitcoin in euro o altre valute tramite i Linden Dollars di Second Life. Ecco come fare:

  1. Tramite bitcoin acquistiamo SLL che convertiremo poi in euro
  2. Scegliamo l’opzione “Preleva – Transfer”, selezioniamo PayPal e la nostra somma arriverà a destinazione

Occorre però anche sottolineare che le tariffe di transazione tra VirWox e PayPal sono più alte dello standard.

Anche nel caso che vogliate vendere bitcoin con PayPal o cambiare bitcoin con PayPal, suggeriamo sempre di valutare i tempi che ci vogliono (i servizi talvolta sono lenti rispetto alle nostre urgenze), le misure di sicurezza adottate dalle piattaforme utilizzate, le commissioni che esse prevedono per i vari passaggi e il valore del cambio.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY